La Lowengrube, di fronte ad un discreto pubblico presente al Palamazzola, centra la quinta vittoria consecutiva, conquistando la matematica certezza della disputa dei play off A/2 e mantiene la terza posizione in classifica.

Coach Palagiano, per tutta la settimana, aveva messo in guardia le sue atlete da possibili cali di tensione, dovuti al rischio di sottovalutare l’impegno contro la formazione coratina, mostratasi in palla nelle ultime settimane e proveniente da una sconfitta di misura, sabato scorso, contro lo Stabia di coach Pischedda e della cecchina campana, Potolicchio.

Il quintetto tarantino, sceso subito in campo, era composto da Armenti, De Mitri, Ciminelli, Lacitignola e Palmisano. Bruno De Nicolo, coach coratino, replicava alle padrone di casa con Gatta, De Gennaro, Ferraretti, Caccavo e Giordana De Nicolo.

Agli ordini dei signori Stanzione e Laveneziana, iniziava l’incontro con le ospiti che ribattevano punto a punto la formazione di Palagiano che apriva il match con due conclusioni di Armenti e Lacitignola, quindi le ospiti replicavano con Caccavo e con una tripla della Mangione, fino al primo intervallo quando le rossoblu si trovavano in svantaggio di quattro punti (8 – 12).

Il secondo quarto, con la Lowengrube, apparsa leggermente contratta, si apriva con un inizio veemente delle ragazze ioniche, soprattutto con la cecchina Lacitignola (top scorer di serata con i suoi 20 punti) e della freccia Ciminelli, chirurgica nelle sue entrate nell’area pitturata. All’intervallo lungo, la Lowengrube andava in svantaggio di un punto (21 – 22), ma appariva chiaro che il coach ionico avrebbe cercato le mosse per invertire il trend dell’incontro.

Alla ripresa del gioco, nel terzo periodo, l’Ad Maiora, risultava più efficace nella fase difensiva, limitando le avversarie apparse anche imprecise nelle conclusioni, con la Mangione e la Ferraretti impegnate nel compito di trascinare la squadra, per cercare di rimanere agganciate alle padrone di casa. Il mini break imposto dalla Lowengrube, consentiva alla formazione locale di andare, all’ultimo mini intervallo, in vantaggio di otto punti (38 – 30), alla vigilia dei dieci minuti decisivi per il risultato.

Quarto ed ultimo periodo, quello impostato, e giocato, con grande ritmo dalla Lowengrube che, epurate le scorie dell’avvio frenato, probabilmente per la tensione riposta a causa dell’importanza del match, iniziava a martellare la difesa ospite tramite veloci contropiedi e, soprattutto, la ritrovata impermeabilità della fase difensiva, permetteva di allungare il divario dal Corato, portandolo fino al + 18, grazie alle conclusioni chirurgiche di Armenti e della capitana, Palmisano.

Terminava l’incontro con il successo della Lowengrube per 60 a 42, con diciotto punti di differenza che fotografavano l’esatto divario tra le formazioni, ma l’aspetto importante risultava, oltre al successo (il quinto consecutivo in questo anno 2020), la notizia che giungeva da Salerno dove, la vittoria della capolista Capri, consegnava la matematica certezza dei play off e, con essa, anche la partecipazione alla stagione 2020 – 21 in serie B.

La gioia e la felicità per le ragazze ioniche condivise con il pubblico, accorso in buon numero nell’occasione, non faceva passare in secondo piano l’attenzione per il prossimo impegnativo match del prossimo turno di campionato, Lunedì 17 alle ore 21.00, al Palabalestrazzi di Bari, con il Pink Sport Time, per un derby che ha caratterizzato, nelle stagioni precedenti, i campionati di serie C regionali.

Questa sarà una nuova storia ed un’altra pagina da scrivere prossimamente.

LOWENGRUBE Ad Maiora Basket Taranto – Pol. Nuova Matteotti Corato 60 – 42 (8 -12, 21 – 22, 38 -30)

Ad Maiora: Armenti 13, Milicevic 4, A. De Mitri 6, Caminiti, Palmisano 8, Lacitignola 20, Ciminelli 4, Tolardo 2, Cimmino, Capriulo 3. (All. Fabio Palagiano – 1° ass. all. Lamberto Vernaglione)

N. Matteotti Corato: Mangione 10, El Friyekh n.e., Pisicchio, Rinaldi 2, Amorese 4, Gatta 4, De Gennaro, Ferraretti 10, Caccavo 8, Mastrototaro, Giordana De Nicolo 4. (All. Bruno De Nicolo – 1° ass. all. A. Colletta)

Arbitri: Mario Stanzione di Molfetta (Bari) e Lino Laveneziana di Monopoli (Bari)

CLASSIFICA DOPO LA 6^ GIORNATA DI RITORNO

Olimpia Capri P. C. Pecoraro 26, Pol. Battipagliese 24, LOWENGRUBE Ad Maiora Basket Taranto 20, GIVOVA Ladies Free Basketball Scafati 20, BANCA STABIESE Basket Femminile Stabia 18, TODIS Salerno Basket 92 14, Pink Sport Time Bari 14, Pol. N. Matteotti Corato 10, JuveCaserta Academy 2, Basilia Basket Potenza 2.

LOWENGRUBE AD MAIORA BASKET TARANTO

Fabrizio Di Leo