Archiviata la vittoria pesante giunta contro Salerno, è già tempo di campionato per le spartane di
coach Palagiano che martedì, alle ore 17 saranno di scena a Capri, per il recupero della prima
giornata di ritorno.
“Finalmente domani andremo a far visita a Capri, dico finalmente perché al di là della gara stessa,
la complessità logistica della trasferta rende ancor più duro l’impegno. Ci vuole massima
concentrazione perché arriviamo da un impegno ravvicinatissimo nel quale abbiamo gettato il
cuore oltre l’ostacolo, ma anche e soprattutto per il fatto che andremo a confrontarci con la vera
schiacciasassi del torneo. Andiamo in Campania per quanto possibile a mente sgombra, ovvio che
non ci stiamo a recitare il ruolo della vittima sacrificale ed anzi sappiamo che sarebbe fantastico
ribaltare il pronostico che non ci vede favorite. Ci proveremo. Purtroppo non ci arriviamo nelle
migliore delle maniere dovendo fare a meno di Palmisano, bloccata da noie muscolari ma conto di
proseguire in quel processo di inserimento delle nuove. Penso particolarmente a Milicevic, dato
che Armenti ha già dato saggio delle proprie caratteristiche contro Salerno”.
Proprio alla gara vinta contro le granatine volge il proprio sguardo il coach: “Se mi fermo ad
analizzare quanto fatto sabato non posso che fare i complimenti alle ragazze. Abbiamo portato a
casa uno scontro diretto fondamentale in chiave Play Off, e vincere resta sempre il miglior viatico
per preparare le sfide che ci aspettano dopo l’impegno infrasettimanale, in primis Potenza. Siamo
fiduciosi di fare bene nonostante lo spessore di Capri”.